1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Aggiunti nuovi documenti
  • Centro per la Fisioterapia
  • Cura dei nostri ospiti
  • Biblioteca a disposizione degli ospiti
  • Relax

AGGIUDICAZIONE IMMOBILE PONTI

BANDO DI AGGIUDICAZIONE A SEGUITO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L'INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI INTERESSATI ALL'ALIENAZIONE DELL'IMMOBILE DENOMINATO “ PONTI”, SITO IN MESSINA VIA MONS. BRUNO, N° 22

 

01 L’apertura dei plichi contenenti la documentazione e le offerte avverrà, in Messina, presso gli uffici di questo Ente, in atto ubicati presso la sede dell’IPAB Casa di Ospitalità Collereale in via Catania isol. 41; si procederà alla trattativa privata finalizzata alla vendita del seguente immobile:

IMMOBILE “PONTI” sito in Messina - Salita via Mons. F. Bruno n. 22 catastalmente individuato in NCEU foglio 219 part. 162 cat.B/1 consistenza mc.3168, costituito da un edificio a due elevazioni di cui il piano terra composto da ingresso, 7 vani piu’ servizi per una superficie totale di mq 440,ed il primo piano composto da dieci stanze tutte con bagno, 1 locale soggiorno e cucina, 1 locale ripostiglio per una superficie di mq 400.00; intorno all’edificio vi è un’area di mq 697.00 nel quale si trovano due costruzioni adibite a locale autoclave ed ex lavanderia di mq. 75.

02 che l’immobile risulta, in atto, concesso in locazione per uso non abitativo a CIRS-Onlus Comitato Italiano Reinserimento Sociale-Sezione Locale di Messina, con contratti così definiti:

Locali PIANO TERRA contratto di locazione n°645/1 serie III del 1998 scad.31/12/2021

Locali PRIMO PIANO contratto di locazione n°646 serie III del 1998 scad.31/12/2021

Locali EX LAVANDERIA contratto di locazione n°4540 serie III del 1995 scad.30/10/2019

 

03 L’immobile verrà venduto a corpo, e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trova ad un prezzo non inferiore a € 717.909,56 pari al 50% dell’importo a base d’asta , in analogia a quanto previsto dall’art.13 comma 1 lett bb). N°2 D.L. 27/6/2015 n°83 convertito con modificazioni della legge 6/8/2015 n°132.

-Le planimetrie dell’immobile e la relazione tecnica possono essere visionate, presso gli Uffici dell’Ente in atto ubicati presso l’IPAB Casa di Ospitalità Collereale in Messina via Catania isol. 41, nei giorni feriali di martedì e venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13.00.

- L’immobile non possiede i requisiti di interesse storico-artistico non essendo sottoposto alle disposizioni di tutela contenute nelle parti I e II del D.Lgs. 22/1/2004 n.42 e ss.mm.ii - giusta nota prot.n.7047 del 8/2/2018 della Regione Siciliana-Assessorato dei Beni Culturali- Dipartimento dei beni Cultutrali-Servizio Tutela ed acquisizioni-u.O.S5.1-Tutela dei Beni culturali - ed è pertanto liberamente alienabile.

 

04 La gara sarà tenuta in conformità alle vigenti disposizioni con il metodo delle offerte segrete senza importo a base d’asta e tenuto conto della soglia minima di offerta su indicata pari ad € 717.909,56.

 

05 A pena di esclusione, le offerte dovranno pervenire a mezzo raccomandata r/r o, in alternativa presentate a mano, entro il termine fissato nella lettera di invito ai partecipanti, in busta sigillata, firmata sui lembi e con l’indicazione esterna del nominativo ed indirizzo completo dell’offerente, recante la dicitura “offerta per trattativa privata relativa alla vendita dell’immobile denominato “PONTI” sito in Messina via Mons. F. Bruno n.22 di proprietà dell’IPAB Società Asili d’Infanzia di Messina.

-L’offerta dovrà essere indicata in cifre ed in lettere, dovrà essere sottoscritta con firma leggibile dal legale rappresentante del soggetto Offerente e dovrà indicare la ragione sociale, la sede legale, il Codice Fiscale e la Partita IVA nonché le generalità del legale rappresentante. In caso di discordanza tra il prezzo in lettere e quello in cifre, è valida l’indicazione più vantaggiosa per l’Ente

-Non saranno ammesse offerte inferiori alla soglia minima di € 717.909,56 e l’aggiudicazione avverrà con il criterio dell’offerta più alta.

-La trattativa sarà valida anche qualora pervenisse un’unica offerta.

 

-L’offerta presentata, irrevocabile e vincolante, sarà impegnativa per l’offerente per il tempo massimo di 180 giorni, mentre non lo sarà per l’Ente.

-L’Ente, a sua discrezione, può in qualsiasi momento sospendere o non dare corso alla trattativa privata, ovvero, dopo l’effettuazione della stessa, revocare la procedura o non procedere alla stipulazione del contratto di compravendita per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, senza corrispondere indennizzi o risarcimenti di alcun genere. In tal caso verranno restituiti i depositi cauzionali contestualmente alla comunicazione con racc. a.r o con pec.

06 Sempre a pena di esclusione, l’offerta come sopra compilata dovrà essere contenuta in una busta di formato maggiore, debitamente chiusa, sigillata e firmata sui lembi, recante le stesse indicazioni esterne sopra riportate, e contenente oltre alla busta dell'offerta, la ragione sociale, la sede legale, l’indirizzo mail , eventuale PEC, il Codice Fiscale e la Partita IVA nonché le generalità del legale rappresentante. Il legale rappresentate deve essere munito dei poteri in base allo statuto o a opportuna delibera ( allegare certificato del registro delle imprese o procura che risulti dal certificato camerale o altro documento che assegni i poteri a colui che sottoscrive la dichiarazione di offerta e partecipa alle operazioni di vendita).

-Detta busta di formato maggiore dovrà altresì contenere:

  1. dichiarazione debitamente sottoscritta di accettazione incondizionata di tutte le prescrizioni contenute nel presente bando;
  2. autocertificazione resa ai sensi del DPR 445/2000 che l’Offerente è pienamente capace a contrarre e che non esistono a proprio carico condanne penali che comportino la perdita o la sospensione di tale capacità ovvero sentenze dichiarative di interdizione, inabilitazione o fallimento,e che non sono in corso a proprio carico i relativi procedimenti.

 

07 L’accoglimento dell’offerta più vantaggiosa verrà comunicata all’interessato con racc.a.r. o pec, divenuto esecutivo il provvedimento di aggiudicazione .

-L’aggiudicazione non produrrà alcun effetto traslativo della proprietà in quanto lo stesso si realizzerà esclusivamente con la stipula del contratto di compravendita ed il pagamento del prezzo di acquisto, dedotta la cauzione infruttifera di interessi.

-L’aggiudicazione sarà dichiarata definitiva da parte dell’Ente previa acquisizione e verifica della documentazione ritenuta necessaria al fine di appurare la veridicità delle dichiarazioni rese.

In caso di dichiarazioni mendaci l’aggiudicazione sarà revocata e l’acquirente perderà la somma versata a titolo di deposito cauzionale.

-Il prezzo di aggiudicazione definitivo dovrà essere versato contestualmente alla stipula dell’atto di compravendita secondo le indicazioni impartite dal venditore.

L'aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta.

 

08 Qualsiasi onere, costo e spesa, ivi inclusi gli oneri e le spese notarili e altre imposte e tasse, relativi alla vendita del bene saranno totalmente a carico dell’acquirente.

-Il notaio rogante l’atto di compravendita è prescelto a cura dell’aggiudicatario.

 

09 A pena di decadenza l’atto di compravendita dovrà essere sottoscritto dall’aggiudicatario entro il termine perentorio di 90 giorni dal provvedimento di aggiudicazione definitivo.  

 

- La mancata sottoscrizione del contratto di compravendita per fatto dell’aggiudicatario o per rinuncia, o per mancata osservanza del termine di cui sopra, nonché il mancato integrale pagamento del prezzo di acquisto nel termine stabilito comporteranno la decadenza dal diritto di acquisto e la conseguente perdita del Deposito Cauzionale che sarà incassato definitivamente dall’Ente a titolo di indennizo ex art. 1385 c.c. senza che l’offerente possa sollevare eccezione e/o contestazione alcuna.

-L’Ente in ogni caso si riserva il diritto al risarcimento dei maggiori danni subiti

Quanto al resto, la vendita sarà regolata dalle prescrizioni di legge.

In tutti i casi di revoca o rinuncia dell’aggiudicatario, sarà dichiarato aggiudicatario colui che ha presentato la seconda migliore offerta pervenuta e fermo restando i requisiti di cui alla presente.

10 La presentazione dell’offerta comporta automaticamente l’accettazione di tutto il contenuto, clausole e prescrizioni del presente bando, nonché lo stato di fatto e di diritto in cui si trova l’immobile oggetto di vendita .

11_Il Responsabile Unico del Procedimento è il Dott. Turrisi Giuseppe

 

   IL SEGRETARIO                                                       IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

F.TO Dott.ssa Giuliana Amico                                                     F.TOFrancesco Mangano

condividi

Submit to FacebookSubmit to Google Plus