1. SKIP_MENU
  2. SKIP_CONTENT
  3. SKIP_FOOTER
  • Cura dei nostri ospiti
  • Biblioteca a disposizione degli ospiti
  • Relax
  • Centro per la Fisioterapia
  • Aggiunti nuovi documenti

poesia_1

Ancora aspetto

che una notte tu mi chiami

e andiamo tenendoci per mano

a quella panarìa sempre aperta

dove mangiammo i cornetti caldi

oppure

accendere la luce sotto il letto

dove cercare i calzini spersi

e lì trovare tra le nostre mani

sogni smarriti risvegliarsi

Ma tu non dormi 

ed io ancora aspetto.

 

14/11/1996

 

 

condividi

Submit to FacebookSubmit to Google Plus